Non categorizzato · 10 Novembre 2019

Horse riding

Equitazione o passione per la vita

Equitazione – una passione per la vita

Non un uomo al mondo che non vorrebbe cavalcare un cavallo, giusto? È una passione, una passione, per molti, l’amore che evoca grandi emozioni, impressioni, un’avventura straordinaria. Tuttavia, a causa dei costi elevati, non tutti possono permettersi questo tipo di sport o passione. Tuttavia, coloro che iniziano l’avventura scoprono rapidamente che è tutta la loro vita. 03 È una combinazione di turismo e svago, che viene decisa da sempre più persone. Le persone vanno in vacanza in agriturismo, dove vengono offerti equitazione, lezioni di salto, varie competizioni e corse di cavalli. L’equitazione è anche molto popolare grazie alle terapie per i disabili, in cui il contatto con un cavallo è la base della riabilitazione per molti. Stiamo parlando della cosiddetta ippoterapia. Una cosa è certa: andare a cavallo è piacere, relax, divertimento e passione che possono diventare il nostro mondo intero. L’abbigliamento equestre diventa abbigliamento quotidiano.

Specie di cavalli

equitazione Prima di iniziare l’avventura, vale la pena ottenere informazioni di base per poter iniziare l’avventura in questo argomento. La base è sicuramente quella di conoscere le razze e i tipi di cavalli, che ci consentiranno di sapere quale cavalcheremo e perché. La divisione più popolare è la distinzione dei cavalli a sangue caldo, che includono: cavalli arabi, purosangue inglese e anglo-arabi sono cavalli leggeri e nobili. Il secondo gruppo sono cavalli a sangue freddo: breton, ardennes e registrazione, che sono pesanti e massicci. A seconda del tipo di cavallo possiamo parlare di velocità, salto, obbedienza e molte altre caratteristiche attribuite a specie specifiche. Quando si tratta di andare a cavallo, è estremamente importante su quale cavallo inizieremo la nostra avventura e su quale cavallo cavalcheremo. Cos’altro vale sapere sui cavalli? Certamente che può muovere tre andature. La prima è la steppa, la seconda è il trotto, la terza è il galoppo. Quindi a cavallo puoi viaggiare ad una velocità di 6-8 km / h, 12-18 km / h, ma anche fino a 60 km / h. Indipendentemente da quale cavallo e con quale velocità, indipendentemente dal fatto che si trovi nello stallone in passerella o nei boschi, andare a cavallo è uno sport speciale e solo essendo direttamente a cavallo si può parlare delle emozioni che accompagnano questa particolare attività.

Quale attrezzatura dovrei comprare per un cavallo?

Per poter condurre un cavallo devi avere l’attrezzatura giusta per questo. Nelle scuole equestri, questa attrezzatura è nelle stalle e, prima di imparare, ogni cavallo ne è dotato. In che cosa consiste l’equipaggiamento per cavalli? Questo è, ovviamente, una briglia, cioè una briglia che consiste in un po ‘e una serie di cinturini in pelle che sono collegati alle redini. Sono messi sulla testa del cavallo. L’elemento successivo è ovviamente la sella, che quando si tratta di andare a cavallo è uno degli elementi prevalenti di un cavallo ben attrezzato. La sella è attaccata alla schiena del cavallo usando una circonferenza speciale. Gli staffe lo lasciano, in cui i cavalieri mettono le gambe. La sella consente una guida corretta e la possibilità di guidare in modo fluido e piacevole. Questo tipo di equipaggiamento per cavalli deve essere selezionato individualmente per ogni cavaliere, perché dipende dal peso corporeo, dalla proporzione e dall’altezza. La sella è selezionata sia per il cavaliere che per il cavallo stesso. Naturalmente, i cavalli che prendono parte alle gare o corrono molto su una superficie dura hanno bisogno di ferri di cavallo e di hacel da avvitare in inverno. Un cavallo equipaggiato in questo modo può essere pronto a cavalcare con il suo capo.

Di quale attrezzatura ha bisogno il pilota?

Per cavalcare un cavallo devi avere l’attrezzatura giusta per questo. Inizialmente, quando l’avventura è appena iniziata, tale attrezzatura viene ottenuta nei vivai. Tuttavia, quando iniziamo ad interessarci seriamente a questo sport e vediamo che l’equitazione diventa il nostro hobby e la nostra passione, a cui dedichiamo sempre più tempo, vale la pena investire nella nostra attrezzatura. Quindi cosa è necessario per un tale pilota? Naturalmente, la cosa più importante è un copricapo, cioè un cappello speciale, che deve essere fatto di plastica rigida e ricoperto di velluto all’esterno. Importanti sono anche le scarpe adeguate abbastanza alte da proteggere dallo sfregamento. Un ruolo importante è anche svolto dai pantaloni chiamati calzoni, che non hanno cuciture all’interno delle gambe, e sulle ginocchia hanno rinforzi speciali. Infine, i guanti sono importanti in modo da non ottenere semi quando si tengono le cinture. Se, tuttavia, qualcuno pratica l’equitazione in modo professionale e partecipa a gare, deve anche avere una camicia, pantaloni leggeri e un soprabito chiamato collant rosso o nero.

Una cosa è certa: questo sport è estremamente bello, avvincente e presenta molti vantaggi. Sfortunatamente, non è per tutti e non tutti possono permetterselo. Coloro che hanno questa opportunità possono certamente definirsi persone veramente fortunate.

Ten post dostępny jest także w języku: Inglese Francese Tedesco Polacco Svedese Danese Portoghese, Portogallo